La zuppa alla Pavese con la ricetta della tradizione

Una minestra calda e nutriente per affrontare i primi freddi

Le origini della ricetta della zuppa alla Pavese sono antichissime e si perdono per così dire nella notte dei tempi. Avvolto nella leggenda e nel mito, questo primo piatto povero e chiaramente d’estrazione contadina, viene certamente dalla zona di Pavia, ma è ormai diffuso in tutta Italia. Le varianti più comuni alla preparazione tradizionale che oggi vi proponiamo sono: anziché friggere nel burro semplicemente imburrare le fette di pane e aggiungere come aroma una macinata di pepe, oppure noce moscata e a chi piace addirittura cannella.

Ingredienti


  • 12 fettine di pane
  • 120 g di burro
  • 12 uova


  • 60 g di parmigiano grattugiato
  • 1.5 l di brodo di carne
  • Procedimento


    Mentre mettete il brodo già preparato secondo la vostra ricetta di fiducia a scaldare, friggete nel burro le fettine di pane rigirandole più volte ma facendo attenzione che la mollica resti morbida mentre la crosticina s’indurisce. In ogni scodella monoporzione adagiate, poi, due fettine di pane, e rompetevi sopra due uova facendo attenzione che i tuorli non si rompano, coprite con il brodo bollente che con il suo calore cuocerà le uova, quindi polverizzate con il formaggio grattato e servite.

    Foto | Louise V. su Pinterest

    • shares
    • Mail