La zuppa forte con la ricetta di chef Rubio e la storia del piatto

Ecco la zuppa forte secondo la ricetta di chef Rubio, piatto povero della tradizione partenopea

La zuppa forte con la ricetta di chef Rubio e la storia del piatto

La zuppa forte, o zuppa di soffritto, come abbiamo visto non molto tempo fa, rappresenta una pietanza tipica della tradizione partenopea. Nata, come spesso accade per quanto riguarda i piatti della cucina povera, dall'esigenza di utilizzare tutto il possibile tra gli scarti del maiale, è divenuta con il tempo un piatto gustoso e molto saporito, preparato tutt'ora nel cuore di Napoli con cura e dedizione.

Chi abbia avuto modo di seguire la trasmissione "Unti e bisunti" condotta da Chef Rubio, ne avrà sicuramente vista la preparazione "dal vivo", essendo stata scelta come piatto di sfida della puntata in questione. Quello che è certo è che si tratta di un piatto indicato a chi in cucina non storca il naso di fronte a niente, un po' come Rubio. Ecco come preparare la zuppa forte.

Ingredienti

1 pezzo di sugna
qualche spicchio di aglio
lingua di maiale
cuore di maiale
polmone di maiale
trachea di maiale
cuore di maiale
salsa di peperone dolce e piccante

Preparazione

Tagliare a pezzi le frattaglie, porzionarle in pezzi uguali e buttarle in acqua bollente per sbianchirle ed eliminare allo stesso tempo le impurità. Affettare la sugna in maniera sottile, tagliandola dapprima a striscioline e poi a cubetti molto piccoli per facilitare il suo scioglimento. Versarla quindi un in tegame sopra il fuoco e farla friggere bene insieme all'aglio. Dopo avere sbollentato la carne tagliarla a pezzi piccoli ed uniformi ed unirli nel tegame con la sugna già soffritta. Unire la salsa di peperoni dolce e piccante ed abbassare la fiamma, quindi proseguire la cottura per circa 2 ore unendo 1-2 bicchieri di acqua.

Foto | Regione Campania-Assessorato Agricoltura

  • shares
  • Mail