Zuppa di castagne, la ricetta e le varianti regionali

Ecco la ricetta classica della zuppa di castagne e le varianti regionali più gustose

Zuppa di castagne, la ricetta e le varianti regionali

Se siete in cerca di una ricetta perfetta per la cena, non so dalle vostre parti ma credo che il maltempo sia definitivamente arrivato su tutta la Penisola, che risulti quindi adatta alle serate autunnali caratterizzate dai primi temporali, vi consiglio assolutamente la zuppa di castagne. Trattasi di un piatto corroborante, denso, ricco di gusto ed assolutamente irresistibile.

Quella che vi propongo è la ricetta classica, preparata con pochi e semplici ingredienti reperibili in tutte le cucine, anche se diverse e variegate sono le varianti presenti nelle diverse regioni italiane. Tra queste, degne di nota sono la versione Valdostana, che prevede che le castagne vengano cotte nel latte insieme al riso, caratterizzata da un sapore molto delicato, quella Sarda, proveniente più precisamente dal centro dell'Isola, che prevede invece l'aggiunta dei fagioli e del lardo, molto più saporita e dal gusto deciso, ed infine quella Laziale che si prepara unendo i ceci. Ecco come preparare la classica zuppa di castagne, mentre una versione dolce e golosa è quella con le mele.

Ingredienti

400 gr di castagne lessate
1 cipollotto
1 spicchio di aglio
1 carota
1/2 gambo di sedano
1 patata
brodo vegetale caldo qb
qualche foglia di alloro
qualche foglia di salvia
1 rametto di rosmarino
olio extravergine di oliva
sale e pepe

Preparazione


Tritare finemente il cipollotto, quindi metterlo a soffriggere in un tegame insieme all'aglio con abbondante olio caldo. Unire successivamente la carota ed il sedano affettati sottilmente insieme alle patate a cubetti e le erbe aromatiche e fare insaporire bene. Coprire quindi con del brodo caldo. Una volta cotto il tutto aggiungere le castagne, unendo se necessario ancora poco brodo, quindi cuocere per circa 5 minuti. Regolare di sale e pepe e servire calda.

Foto | William Warby

  • shares
  • Mail