Il tarassaco come tisana e contorno

6 Giugno 2006

Il tarassaco, detto anche dente di leone (taraxacum officinale) è una delle piante più diffuse nei nostri prati. Potete riconoscerla per i suoi fiori gialli che, una volta secchi, si trasformano nei tanto cercati soffioni. Ha proprietà depurative e coleretiche, aiutando le funzioni di fegato e reni. Inoltre, aiuta ad abbassare i valori del colesterolo. In cucina vengono utilizzate le foglie più tenere e il suo sapore amarognolo fa pensare alla cicoria.

Si può mangiare semplicemente a insalata come anche bollita o ripassata in padella con olio e aglio. I fiori possono essere messi sott’aceto e consumati per aromatizzare le pietanze, mentre le radici essiccate (si trovano in erboristeria) sono eccellenti per le tisane digestive. In rete si trovano diverse ricette per provare questo nuovo sapore nelle diverse varianti.

I Video di Gustoblog: Carciofi in padella