La ricetta vegana del budino di castagne per il cenone di Natale

Il budigno di castagne è un dolce buono e crulety free per chiudere in bellezza il pranzo natalizio.

Le proprietà delle castagne e le ricette per gustarle

Nel tripudio del cenone di Natale oltre ai piatti della tradizione – o delle tradizioni, visto che è più corretto parlare al plurale dal momento che non solo ogni paese, ma ogni famiglia ha la propria tradizione natalizia – trovano posto anche ricette che forse hanno ben poco a vedere con le tradizioni in sé, ma hanno a che fare molto più con il rispetto della vita, che poi è l’essenza del Natale stesso. Parliamo, ovviamente, delle ricette vegane che, come è noto, non fanno uso di alcun ingrediente di origine animale.

Tra queste ricette, vi proponiamo oggi quella del budino di castagne, da usare per il cenone di Natale, ma anche per il giorno di Natale e per tutte le feste, senza problemi!

Tra gli ingredienti ci andrebbe il kuzu, che è un addensante naturale: ma visto che non sempre si trova, si può benissimo sostituire con della maizena.

Ingredienti (per 4 persone)

Per preparare uno squisito budino vegano di castagne ci occorrono i seguenti ingredienti:

750 g di farina di castagne
100 g di uvetta sultanina
1 lt di acqua
1-2 cucchiai di malto d'orzo
1 arancia (solo la buccia, grattugiata)
1 cucchiaio di maizena
pinoli

Se usate il kuzu, ricordatevi che più ne utilizzate, maggiore sarà la densità del budino stesso.

Preparazione

Frullate l'uvetta sultanina con una tazza d'acqua del litro necessario alla preparazione del budino.

Unite la farina di castagne all'acqua mescolando con cura. Aggiungete, quindi, l'uvetta, la maizena sciolta in un po’ di acqua tiepida, il malto d'orzo, un pizzico di sale e la buccia dell'arancia grattugiata.

Portate a bollore a fuoco bassissimo, avendo cura di mescolare, quindi coprite e lasciate cuocere per circa un’ora. Prestate attenzione al fuoco: deve essere molto basso, altrimenti il composto brucia; inoltre, per evitare che attacchi, è necessario mescolare di tanto in tanto.

Quando il budino sarà pronto, versatelo in delle coppette, guarnitelo con dei pinoli e servitelo freddo (ma, se vi piace, anche caldo!)

Via | Manuale di sopravvivenza al Natale per vegetariani e vegani

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail