Gli sformatini di riso con la ricetta semplice

Un ottimo primo piatto per la vigilia di Natale, semplice e gustoso

La ricetta di questo primo piatto che verrebbe voglia di afferrarlo come per un fingerfood, è molto interessante e ha origini veneziane. Dal momento che ci avviciniamo alle feste e che non è assolutamente complicata, potete provarla per avere qualcosa di nuovo e anche di coreografico da portare in tavola la sera del 24: è a base di pesce e siamo in vigilia, quindi gli sformatini di riso sono perfetti!

Ingredienti


  • 300 g di riso
  • 250 g di cozze
  • 250 g di vongole spurgate
  • 300 g di calamaretti
  • 300 g di gamberi
  • ½ cipolla
  • 150 g di piselli sgranati
  • 1 peperone rosso
  • 1 spicchio d’aglio
  • 6 cucchiai d’olio
  • 1 bustina di zafferano
  • 1 dl di vino bianco
  • 1 l di brodo vegetale
  • sale e pepe q.b.
  • Procedimento


    Lavate bene le cozze e le vongole, poi fatele aprire in un tegame e fuoco medio, eliminate i gusci e filtrate il fondo di cottura. Pulite i calamaretti, tagliateli ad anelli, lavate e sgusciate i gamberi e rosolate entrambi a fuoco vivo per un paio di minuti con 2 cucchiai d’olio, aggiustate di sale e di pepe. Toglieteli a questo punto dalla padella dove verserete il resto dell’olio e appassirete aglio e cipolla tritati, quindi il peperone a pezzetti e i piselli. Cuocete per almeno 5 minuti. Preparate il riso come fareste per un normale risotto, cioè allungandolo con il brodo, unite le vongole e i calamari, poi suddividetelo in 6 stampini unti che una volta presa la forma capovolgerete nei piatti. Decorate con i gamberi e servite.

    Foto | Philip Fibiger

    • shares
    • Mail