Il risotto con le seppie, ecco la ricetta spiegata passo dopo passo

Per una cucina con le seppie non solo in nero…

Le seppie sono davvero un tipo di pesce che apprezzo molto, perché sono ottime sia acquistate fresche che surgelate. In genere le utilizzo come secondo con un sughetto a base di pomodoro e piselli, ma stavolta voglio provare assieme a voi un risotto alle seppie la cui ricetta è ricavata sulla falsariga di quella che avevo io, solo che al posto dei piselli ci vogliono le fave… e odori a volontà.

Ingredienti


  • 300 g di riso
  • 300 g di seppie
  • ½ cipolla
  • 200 g di fave sgranate
  • 1 mazzetto prezzemolo


  • 1 spicchio d’aglio


  • 5 cucchiai d’olio
  • 300 g di pomodori
  • 1 dl di vino bianco
  • 1 dl di brodo di pesce
  • sale e pepe q.b.
  • Procedimento


    Scottate le fave in acqua bollente e tenetele da parte. Intanto tritate il prezzemolo con la cipolla e l’aglio, a parte sbollentate, pelate e tritate i pomodori, pulite le seppie. Fate rosolare la cipolla e le fave con 2 cucchiai d’olio, poi tostatevi dentro il riso e portatelo a cottura come fareste con un risotto, cioè allungandolo con il brodo di pesce in circa 15-18 minuti. Intanto saltate nell’aglio e nell’olio rimasto le seppie a pezzetti, unite i pomodori, il sale e il pepe e solo alla fine il prezzemolo. Condite con questo ‘ragù di seppie’ il riso e servite.

    Foto | annalibera

    • shares
    • Mail