Voglia di pesce, salmone con burro alle erbe aromatiche

Questa nuova ricetta a base di pesce che vi propongo è resa unica dal profumo delle erbe aromatiche che mescoleremo al burro per dare sapore a questo secondo piatto, ricco di gusto e di principi benefici ottimi per la nostra salute!

Il salmone è fra i pesci più amati nella cucina di tutto il mondo grazie al suo sapore delicato e alla sua carne soda e facile da deliscare; l'alto contenuto proteico delle sue carni lo rende un valido sostituto delle carni rosse, più difficili da digerire, e spesso è utilizzato nella preparazione di piatti dietetici grazie al limitato apporto calorico.

Come in molte altre specie ittiche anche nel salmone sono contenuti gli omega 3 che, come è noto, aiutano ad aumentare la quantità di colesterolo "buono" nel flusso sanguigno migliorando le funzionalità del sistema cardiovascolare; essi sono inoltre utili per contrastare il declino delle capacità cognitive dovute all'invecchiamento. Nel salmone inoltre possiamo trovare alti livelli di vitamina D che favorisce l'assorbimento del calcio e aiuta a combattere l'osteoporosi.

Gli omega 3 sono inoltre validi alleati per la nostra pelle: ne mantengono i livelli ottimali di idratazione contrastandone l'invecchiamento e prevenendo la secchezza derivante dall'esposizione al sole d'estate.

Ingredienti per 4 persone: 600 g di filetto di salmone, 250 g di burro, 1 bicchiere di latte, prezzemolo fresco tritato, basilico fresco tritato, timo fresco tritato, sale, pepe bianco.

Preparazione: fatevi pulire i filetti di salmone dal pescivendolo cosa che vi faciliterà nella preparazione ma, soprattutto vi permetterà di risparmiare molto tempo. Preparate il burro alle erbe: fate sciogliere il burro in un bicchiere di latte e uniteci il prezzemolo, il basilico e il timo tritati molto finemente.

Salate i filetti di salmone, poneteli in una teglia rivestita con carta da forno, irrorateli con il burro fuso alle erbe e unite una spolverata di pepe bianco. Cuocete in forno caldo per circa 30 minuti a 180 gradi. Servite questo secondo piatto ben caldo accompagnandolo con una fresca insalata di rucola e con un bicchiere di buon prosecco freddissimo.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail