La ricetta del cotechino con le lenticchie per il cenone di Capodanno

Il cotechino con le lenticchie rappresenta una pietanza festiva immancabile in occasione del cenone di Capodanno, ecco la ricetta

La ricetta del cotechino con le lenticchie per il cenone di Capodanno

Immancabile sulle tavole festive italiane, ed in particolar modo su quelle del cenone di Capodanno, il cotechino con le lenticchie rappresenta una pietanza tipica. Oltre a costituire un piatto particolarmente gustoso, la tradizione vuole che sia anche bene augurante, portando fortuna per l'anno nuovo.

Proveniente dalla cucina povera, il cotechino avrebbe anche origini antiche. Preparato a base di carne magra di maiale, di cotenna e lardo tritati, aromatizzato con sale, pepe, noce moscata ed erbe aromatiche, viene notoriamente servito con le lenticchie, le quali vengono dapprima cotte separatamente con carote, sedano, pomodori e cipolla, e poi, una volta prelevate dalla pentola, insaporite in un tegame con cipolla, olio e qualche cucchiaio di acqua di cottura del cotechino. Ecco la ricetta.

Ingredienti


1 cotechino
olio extra vergine di oliva
1 piccola cipolla
1 gambo di sedano
1 carota
1 pomodoro
400 gr di lenticchie secche
brodo vegetale qb
sale e pepe qb

Preparazione

Mettere le lenticchie a bagno in acqua fredda la sera precedente. Il giorno dopo scolarle, sciacquarle e unire la carota, il sedano ed il pomodoro tagliati a pezzi grossi, accendere la fiamma e portare a cottura spegnendo la fiamma 5 minuti prima che questa venga ultimata. Bucherellare il cotechino, quindi metteterlo in una pentola con acqua fredda e farlo cuocere per due ore a fiamma bassa. Prelevare le sole lenticchie dalla pentola quindi farle insaporire in un'altra pentola con una cipolla tritata e l'olio, unire qualche cucchiaio di acqua di cottura del cotechino. Servirlo tagliato a fette su un letto di lenticchi ben caldo.

Foto | MMChicago

  • shares
  • Mail