La ricetta delle linguine all'astice per il cenone di Capodanno

Le linguine all'astice sono un primo piatto lussurioso. Eleganti, fresche, saporite, sono la portata ideale per cominciare alla grande il cenone di Capodanno. Vediamo allora la ricetta da seguire passo passo.

Le linguine all'astice sono un classico di pesce apprezzatissimo da molti. Un primo piatto elegante, gustoso per un piacere gourmet assicurato. Perfette per cominciare all'insegna del sapore intenso e di mare il cenone di Capodanno. Qual è il segreto per realizzare questa portata in modo eccelso?

Sicuramente la materia prima: l'astice, che deve essere freschissimo. Attenzione poi ai tempi di cottura, la pasta deve essere al dente e allo stesso tempo non asciutta, per questo un trucchetto può essere quello di aggiungere un mestolo di acqua di cottura nella padella della salsa quando stiamo mantecando le linguine prima di servirle in tavola. Ecco la ricetta delle linguine all'astice per Capodanno da seguire passo passo.

Gli ingredienti per 4 persone

Un astice fresco di circa un chilo
500 g di linguine
un mazzetto di prezzemolo fresco
olio d'oliva extravergine
due spicchi d'aglio
mezzo bicchiere di vino bianco secco
sale e peperoncino

La preparazione della ricetta

In un pentola capiente in ebollizione scottate l'astice e cuocetelo secondo le indicazioni del pescivendolo di fiducia (a voi sta se cuocerlo vivo o meno), ricordate solo che la polpa va estratta dalle chele a fine cottura. Tagliate poi la coda, tagliate l'astice a pezzi e fatelo cuocere in una padella antiaderente con un soffritto di aglio, olio, prezzemolo e peperoncino. Dopo circa dieci minuti, sfumate con il vino bianco e mescolate.

Lessate la pasta in acqua in ebollizione salata e scolatela al dente. Versatela direttamente con l'astice in padella, saltate le linguine, versate un mestolo scarso di acqua di cottura e lasciate insaporire per due minuti. Spolverizzate con abbondante prezzemolo tritato e aggiungete un filo di olio extravergine a crudo. Servite in tavola le linguine all'astice ben calde.

Foto | CheeQweng

  • shares
  • Mail