Come fare il pesce al vapore con la ricetta per depurarsi

2 Gennaio 2017

Finite le feste si cerca disperatamente di tornare in forma e si riparte sempre dal pesce al vapore, un piatto semplice, leggerissimo e un po’ banale ma che, con le giuste dritte, può diventare comunque buono. Il pesce al vapore è un piatto semplice e un po’ banale, è vero, ma dobbiamo anche considerare quello che mettiamo sulla nostra vaporiera. Se prendiamo un filetto surgelato che arriva dall’altro lato del mondo, il sapore sarà sicuramente diverso da un pesciolino fresco comprato in pescheria… un pesce intero, è meno trattato di un pesce già venduto a filetti in blocchi di plastica. Se pesce al vapore deve essere… che sia un buon pesce!

Ingredienti

    300 gr di pesce a filetti
    Sale
    Pepe
    Olio extravergine di oliva
    Limone

Leggi anche: Come fare gli involtini di pesce spada alla messinese: ecco la ricetta

Preparazione

Prendete il vostro pesce, pulitelo e togliete squame e interiora, dividetelo a metà e togliete la testa e la coda, mettetelo nel cestello per la cottura a vapore e cuocetelo per circa 15 minuti. Il pesce va cotto il meno possibile. Per renderlo più saporito potete mettere qualche aroma nell’acqua, ad esempio alloro, rosmarino oppure un pezzetto di zenzero.

Prendete il vostro pesce, pulitelo e ricavate i filetti, conditelo con poco sale e poco pepe e poi aggiungete un ottimo olio extravergine di oliva (spremuto a freddo) e un po’ di succo di limone, ovviamente spremuto al momento. Aggiungete un pochino di scorza di limone grattugiata e servite.

I Video di Gustoblog: Torta al cioccolato senza farina ricetta morbida e deliziosa – Dolce senza glutine