I 4 tipi di coltelli da tavola: grande, piccolo, per il pesce e per il caviale

Il coltello da tavola è una delle posate che si utilizzano per mangiare. Quattro sono i tipi principali: vediamoli insieme.

Oltre ai coltelli da cucina ci sono anche i coltelli da tavola: il fine dei coltelli rivela il loro uso. I primi sono usati in cucina nella preparazione delle pietanze, mentre i secondi si utilizzano a tavola per mangiare quanto in cucina è stato preparato.

La principali tipologie di coltelli da tavola sono quattro e si differenziano in base all’uso e a seconda del momento in cui vengono utilizzati:


  • coltello grande: si usa per i piatti principali; ha una lamata diritta, a taglio liscio, con punta generalmente leggermente arrotondata;

  • coltello piccolo: uguale a quello grande, ma più corto di un paio di centimetri, viene utilizzato per la prima colazione, per la frutta ed eventualmente per il formaggio;

  • coltello per il pesce: non è tagliente e, al posto della lama, ha una sorta di spatola per staccare delicatamente le lamelle della carne del pesce;

  • coltello per caviale: simile al coltello per il pesce, ha una paletta più breve.

I coltelli da tavola possono essere completamente in metallo oppure costituiti da due parti assemblate (la lama in acciaio inox e il manico in diverso materiale, dalla plastica, al legno per quelli comuni e dalla porcellana all’argento in quelli preziosi).

I 4 tipi di coltelli da tavola: grande, piccolo, per il pesce e per il caviale

Nell’apparecchiare il coltello da tavola si posiziona alla destra del piatto e con la lama rivolta all’interno.

Il coltello da tavola serve per tagliare quei cibi che non possono essere sezionati con la forchetta e pertanto l’uso ne va limitato all’indispensabile. Il coltello da tavola va tenuto nella mano destra, posando l’indice sul dorso del manico e senza toccare la lama; non lo si usa mai per infilzare il cibo e mai, per nessun motivo, lo si porta alla bocca. Inoltre, il coltello da tavola non va mai utilizzato per tagliare le uova e le verdure. Il buon uso del coltello a tavola prevede che si tagli un pezzo di cibo alla volta che poi viene infilzato dalla forchetta e portato alla bocca. Quando non lo si usa, il coltello va appoggiato al piatto, in contrapposizione alla forchetta, con le punte che si toccano.

Non dimentichiamo, infine, che il coltello da tavola non va mai impugnato quando si parla con i commensali.

  • shares
  • Mail