Europei di calcio 2012. Se Cassano fosse un piatto? Maccheroni alla San Giovanni

Spero non me ne voglia il nostro eroico numero 10, Antonio Cassano, ex scugnizzo di Bari vecchia con il cuore ballerino, se lo paragono a un bel piatto di maccheroncini alla San Giovanni. La scelta doveva comunque cadere su un piatto della tradizione pugliese, ed essendosi ieri fatta memoria di San Giovanni ho pensato a questo piatto che proprio al Santo è dedicato. Non so se sia venerato molto in quel di Bari (certo non è San Nicola…) ma potrebbe essersi votato anche a lui, il nostro giocatore, quando è stato tanto male e ci ha quasi fatto prendere un coccolone di preoccupazione pure a noi, oppure potrebbe esserci l’intercessione di San Giovanni nella ‘conversione’ dell’ex cattivo ragazzo cui matrimonio e paternità hanno fatto mettere la testa a posto.

Cosa vi occorre per 4 persone: 350 g di pennette, 400 d i pomodori pelati, 1 spicchio d’aglio, 4 acciughe sotto sale, 25 g di capperi sotto sale, 10 olive nere, 1 peperoncino rosso piccante, 1 mazzetto di prezzemolo, pecorino pugliese grattugiato, olio e sale q.b.

Come si preparano: fate appassire in una padella larga l’aglio sbucciato nell’olio, poi aggiungete le acciughe dopo averle dissalate e fatele sciogliere completamente. Unite i pelati, i capperi ben sciacquati, le olive prive del nocciolo e il peperoncino sminuzzato, quindi fate andare a fuoco medio per una decina di minuti. Togliete dal fuoco, mescolate con il prezzemolo tritato e lasciate da parte. Intanto scolate la pasta al dente, saltatela in padella e servitela nei piatti con un’abbondante grattugiata di pecorino locale.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail