Amarene al rum fatte in casa, ecco come preparare la golosa conserva

Ecco una conserva da preparare facilmente in casa e dai molteplici utilizzi: scoprite come realizzare le amarene al rum

Simili alle ciliegie le amarene si differenziano da queste per il sapore leggermente amarognolo, caratteristica che le rende ideali nella realizzazione di succhi, sciroppi, marmellate e conserve, proprio come quella che vi propongo oggi. Le amarene al rum fatte in casa rappresentano una preparazione ottima per conservarle all'interno di comodi vasetti e gustarle tutto l'anno.

Amarene al rum fatte in casa, ecco come preparare la golosa conserva

Possono essere utilizzate in una serie di dessert, proprio come le amarene sciroppate: sono ideali se unite alle coppe di gelato e frutta, da aggiungere al ripieno di pasticcini o all'impasto di torte. Per la verità possono essere gustate anche da sole, al termine dei pasti, accompagnate al massimo da poca panna montata. Una volta pronte ed invasettate dovranno riposare almeno un mese in dispensa prima del consumo e si conservano fino ad un anno. Provate il budino di semolino ed amarene, un ottimo dolce estivo e la composta di amarene, da leccarsi i baffi.

Ingredienti

2 kg di amarene
1/2 kg di zucchero
scorza di 2 limoni non trattati
cannella in stecche
rum qb
alcol per liquori a 90° qb

Preparazione


Lavare bene le amarene, quindi asciugarle e tagliare il picciolo lasciandone giusto 1 cm. Una volta completamente asciutte versarle nei vasetti, poche alla volta ed alternandole con lo zucchero, con le scorzette di limone e con la cannella. Adesso unire prima il rum, riempiendo il vasetto fino a 2/3 e completare con l'alcool fin quasi al bordo. Avvitare bene i tappi quindi conservare i vasetti all'interno della dispensa, in luogo fresco ed asciutto.

Foto | Neeta Lind

  • shares
  • Mail