I peperoni in agrodolce da conservare, come prepararli senza rischi

Come preparare una conserva estiva gustosa ed adatta all'antipasto così come al contorno: ecco i peperoni in agrodolce

Tra le tante conserve di verdura che possano venire realizzate in estate c'è quella dei peperoni in agrodolce: sicuramente una delle mie preferite, almeno rispetto a quelle sott'aceto. I peperoni in agrodolce da conservare sono estremamente facili da preparare, una ricetta, insomma, alla portata di tutti, che si rivela essere l'accompagnamento ideale per secondi piatti a base di carne.

I peperoni in agrodolce da conservare, come prepararli senza rischi

Come avviene per tutte le conserve, però, il rischio botulino è sempre dietro l'angolo. Per scongiurarlo gli accorgimenti sono pochi ma essenziali. La scelta dei peperoni: dovranno essere sani, privi di imperfezioni e perfettamente puliti (lavateli con cura). I vasetti: anche questi dovranno essere stati precedentemente lavati accuratamente e poi sterilizzati, prima di venire riempiti con la conserva. A questo proposito vi consiglio anche i peperoni sott'olio con la ricetta facile e le zucchine arrostite sott'olio. La ricetta proviene da quì.

Ingredienti


800 gr di peperoni
350 ml di aceto di vino bianco
1/2 bicchiere di olio extra vergine di oliva
100 gr di zucchero
sale

Preparazione

Lavare i peperoni, asciugarli e togliere il picciolo, i semi ed i filamenti interni. Tagliarli in falde di 4 cm circa. Adesso mettere aceto bianco, zucchero, olio e sale in una casseruola e portare ad ebollizione, quindi unire i peperoni ed una volta che il composto riprenderà a bollire calcolate 5 minuti di cottura. Prelevare i peperoni con l'aiuto di un mestolo forato, quindi disporli con attenzione all'interno dei vasetti fin quasi al'orlo. Coprire con il liquido di cottura, ma solo una volta che si sarà completamente raffreddato. Chiudere i vasetti avvitando i tappi e fare riposare almeno 3-4 settimane prima di consumarli.

Foto | danbruell

  • shares
  • Mail