La torta paradiso di Salvatore de Riso

torta paradiso di Salvatore de Riso

Altro che pasticcere, Salvatore de Riso è a miei occhi un vero e proprio artista. La sua “Pasticceria De Riso” sul lungomare di Minori è meta di ammiratori e golosi e durante gli ultimi anni è diventata sempre più apprezzata non solo nella zona ma anche in tutta Italia. Io ad esempio ci sono andata appositamente quasi fosse un luogo di culto. I suoi dolci mi lasciano estasiata e non ce n'è uno che non vorrei divorare all'istante. Il suo punto di forza consiste nel voler privilegiare nelle sue preparazioni le materie prime provenienti dalla sua terra, sempre presenti sono ad esempio i limoni di Amalfi. Questa è sicuramente una delle sue ricette più semplici, ma proprio in questo sta la sua unicità, la torta paradiso, una torta classica, lievitata, perfetta per tutte le occasioni.

Ingredienti: 220 gr burro a temperatura ambiente, 200 gr zucchero a velo, 6 gr sale, 1 baccello di vaniglia, 30 gr limoncello, 2 tuorli d’uovo e 4 uova intere a temperatura ambiente, 80 gr zucchero, 100 gr farina 00, 60 gr fecola di patate, 4 gr di lievito.

Procedimento: montare il burro con lo zucchero a velo, il sale, i semi della bacca di vaniglia, e il limoncello in una ciotola ampia con le fruste elettriche per almeno 8 minuti. A parte in un'altra ciotola montare i tuorli e le uova e lo zucchero semolato. Si otterrà un composto piuttosto liquido e schiumoso. In un'altra ciotola setacciare insieme la farina, la fecola ed il lievito. questo punto unire le uova e lo zucchero con il burro e continuare a montare con le fruste elettriche. Unire la farina setacciata precedentemente con la fecola ed il lievito. Versare in una teglia rotonda di 26 cm di diametro imburrata ed infarinata e trasferire in forno preriscaldato a 170 C° per 45 minuti circa. Una volta cotta spegnere il forno ma lasciare ancora per una ventina di minuti la torta dentro.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail