Gli spaghetti alla pantesca con la ricetta tradizionale

Gli spaghetti alla pantesca: il modo più gustoso per impiegare il pesto di Pantelleria

Avevamo già imparato a preparare il pesto di Pantelleria con il quale oggi ci prepariamo un bel piatto di spaghetti alla pantesca. Secondo la tradizione, e così noi abbiamo fatto, la salsa va preparata a freddo, ma nulla vi vieta se lo trovate più comodo, di grigliare appena i pomodori prima di lessarli nell’acqua. L’unica cosa davvero importante per la buona riuscita del piatto, è che gli ingredienti siano davvero amalgamati alla perfezione; meglio ancora se preparate il pesto al momento, ma se avete problemi di tempo potete farlo anche prima, chiuderlo in un barattolo ermetico e consumarlo entro pochi giorni.

spaghettipantresca

Ingredienti



    400 g di spaghetti
    500 g di pomodori maturi
    2 spicchi d’aglio
    1 mazzetto di prezzemolo
    1 ciuffo di basilico
    1 cucchiaio di capperi di Pantelleria
    ½ bicchiere d’olio
    peperoncino e sale q.b.

Preparazione


Praticate un taglio alla base dei pomodori, lavateli e lessateli per circa mezz’ora in acqua bollente, poi scolateli, privateli della buccia e dei semi e tritateli con un coltello affilato.

Passate al mixer l’aglio con le erbe aromatiche e una presa di sale; quando il composto risulterà omogeneo aggiungete il peperoncino, i capperi e solo alla fine i pomodori, quindi ammorbidite con l’olio e lasciate a riposare per almeno un’ora.

Trascorso il tempo, lessate gli spaghetti al dente, scolateli e conditeli con il pesto.

Foto | elana’s pantry

  • shares
  • Mail