La torta fichi e ricotta con la ricetta di Benedetta Parodi

Ottima come dolce di fine pasto ecco come preparare la torta fichi e ricotta con la ricetta di Benedetta Parodi



La torta fichi e ricotta di Benedetta Parodi è un dolce ricco e goloso adatto ad essere servito al termine dei pasti, anche in occasione del pranzo della domenica. In realtà più che di una torta si tratta di una crostata, caratterizzata da una base simile ad una frolla ma arricchita con lo yogurt ed una farcia cremosa a base di ricotta e fichi caramellati. Io l'ho adorata.

La torta fichi e ricotta con la ricetta di Benedetta Parodi

Il suo punto di forza sta, oltre che nel sapore, anche nell'incontro tra le diverse consistenze: la friabilità della base e la cremosità della farcia. Ve la consiglio vivamente ora che i fichi sono ancora di stagione. Nulla vieta, nel caso preferiate, di utilizzare della comune pasta frolla o della pasta brisè. Provate anche la torta al formaggio e fichi caramellati e la crostata ai fichi d'India.

Ingredienti

400 gr di fichi
90 gr di zucchero. Per la frolla: 100 gr di zucchero
90 gr di burro
1 uovo
70 gr di yogurt
320 gr di farina
1/2 bustina di lievito
200 gr di ricotta
2 tuorli

Preparazione

Lavare i fichi, sbucciarli e tagliarli a spicchi. Versarli in una padella insieme a metà dose di zucchero e cuocere il tutto per 20 minuti: dovranno caramellarsi. In una ciotola montare l'uovo con lo zucchero rimasto, un pizzico di sale, il burro morbido a pezzi, lo yogurt e mescolare bene. Unire anche la farina setacciata con il lievito ed amalgamare. Formare una palla con l'impasto ottenuto e avvolgere in un foglio di pellicola trasparente, quindi fare riposare per mezz'ora all'interno dei frigo. Nel frattempo setacciare la ricotta e unirla ai tuorli ed ai fichi mescolando bene con una spatola. Stendere l'impasto e rivestire uno stampo da crostata. Bucherellare il fondo con una forchetta, versare sopra il composto di ricotta e cuocere la torta in forno caldo a 180° per circa 30 minuti. Fare intiepidire quindi servire.

Foto | Monica Arellano-Ongpin

  • shares
  • Mail