La cucina del monaco buddhista: ricette zen per il corpo e l'anima

Kakuho Aoe, monaco buddista in Giappone, ci fa gustare il piacere della cucina attraverso un percorso di gastronomico che affonda le radici in noi

Quello di Kakuho Aoe, monaco buddista della scuola Jodo Shinsu e cuoco del tempio Ryokusenji di Tokyo, è veramente un bel libro di cucina. Bello non tanto per le ricette che propone, possono piacere o meno come è per ogni ricettario, ma per il metodo che insegna per la preparazione dei piatti, metodo che può essere benissimo adattato anche alla quotidianità. Scrive Kakuho Aoe:

Vorrei trasmettervi l’importanza del principio che è alla base dell’atto del cucinare, ossia “Preparare il cibo con cura e mangiare in tranquillità”: innanzitutto preparare un buon dashi [brodo, ndr], poi bollire le verdure, far cuocere il riso, e così via, senza preoccuparsi del tempo che passa. A mano a mano che avrete accumulato esperienza e vi sarete impratichiti, troverete che non solo il corpo, ma anche lo spirito ne trarrà giovamento.

Kakuho Aoe, La cucina del monaco buddhista

E non è un caso che il sottotitolo del libro è 99 ricette zen per nutrire il corpo e l’anima. Dicevo che quello che è importante è il metodo: La cucina del monaco buddhista – questo il titolo dell’agile volumetto, ricco di foto a colori, in libreria per Vallardi – infatti aiuta a riflettere su quello che si prepara in cucina e, di conseguenza, insegna a realizzare piatti più buona. Ora potrete pure non preparare alcun dashi come nella frase sopra riportata, ma quel che conta è imparare a percorrere il percorso gastronomico che il monaco ci propone, per riscoprire il piacere del cibo e della sua preparazione, permettendoci così di fare una nuova esperienza nella relazione tanto con noi stessi quanto con il mondo.

Al giorno d’oggi siamo sempre di corsa, alla ricerca di ricette facili e veloci, perché si deve fare presto ai fornelli e consumare altrettanto in fretta il cibo per poi fare altro. Prendiamoci del tempo per noi, per stare in cucina, per gustare il cibo che abbiamo preparato. E pazienza se perderemo una puntata di una serie tv o se per una sera non vedremo quel che succede su Facebook: star bene con se stessi e con le persone a cui si vuole bene è senza dubbio più importante. E questo stare bene passa anche per il cibo.

Kakuho Aoe
La cucina del monaco buddhista.
99 ricette zen per nutrire il corpo e l’anima

Vallardi, 2014
pp 152, euro 14,50

  • shares
  • Mail