Fittelle di gamberi spagnole, la ricetta di una mia amica

Queste frittelline la mia amica le ha assaggiate la prima volta in Spagna, a Valencia, nel periodo in cui lei abitava nella penisola Iberica; ne rimase talmente colpita che provò più volte a prepararle fino a quando non trovò la ricetta perfetta e riuscì a preparare le stesse frittelle che aveva mangiato in Spagna.

Oggi condividerò con voi questa ricetta adatta soprattutto per le cene d'estate; saporite, profumate, ottime come finger food queste frittelle di gamberi sono un piatto sfizioso adatto ad essere abbinato o con una salsa piccante, per chi preferisce i sapori forti, o con la classica guacamole, per chi invece è amante dei sapori freschi e delicati.

Prepararle non è affatto difficile, bastano pochi e semplici ingredienti, un pò si tempo libero e il piatto è pronto; per la frittura vi consiglio di utilizzare l'olio di semi di girasole, che renderà le frittelle più leggere e meno unte.

Ingredienti per circa 10 frittelle: 4 uova, 200 g di gamberetti sgusciati, 3 cucchiai di farina oo, sale, pepe, olio di semi di girasole.

Preparazione: in pescheria, comprate i gamberetti già sgusciati oppure fateli sgusciare dal pescivendolo così risparmierete un pò di tempo; riducete i crostacei a pezzi non troppo piccoli, separate i tuorli dagli albumi e mettete questi ultimi in frigo a rassodare. Sbattete i tuorli con un pizzico di sale ed uno di pepe, creando un composto spumoso; riprendete gli albumi, mettete un pizzico di sale e montate gli albumi a neve ben ferma.

Unite gli albumi montati ai tuorli sbattuti e mescolate dal basso verso alto di modo da non smontarli; quando il composto sarà omogeneo, unite i cucchiai di farina di modo da addensare la pastella: deve rimanere un pò liquida, quindi non esagerate con la farina. Unite i gamberetti a pezzetti e incorporateli completamente.

Mettete l'olio per frittura in una capiente padella e fatelo scaldare fino al bollore; gettate nell'olio il composto a cucchiaiate, giratele con una schiumarola e quando si saranno gonfiate e dorate toglietele dall'olio e mettetele in un recipiente rivestito con carta da cucina: assorbirà l'eccesso d'olio. Proseguite così fino ad esaurimento della pastella.

Lasciate raffreddare le frittellette e servitele con la salsa che avete scelto, piccante o delicata, accompagnandole con una birra bionda ghiacciata.

Foto | Martina

  • shares
  • Mail