La zuppa con pane raffermo per consumare gli avanzi

Ecco una ricetta ottima per riciclare gli avanzi: la zuppa con pane raffermo, perfetta per le vostre cene autunnali

E' molto frequente acquistare del pane in eccesso che il giorno dopo non risulta più così allettante. Per non dover mangiarlo anche se duro o peggio, gettarlo via, vi suggerisco la ricetta di questa zuppa, che permette di riciclarne gli avanzi ed allo stesso tempo gustare qualcosa di sfizioso. Una pietanza appagante, che piace anche ai bambini e che risulta ottima per una cenetta autunnale.

La zuppa con pane raffermo per consumare gli avanzi

Il bello della zuppa con pane raffermo sta nel fatto di potere essere personalizzata a piacere con l'aggiunta degli ingredienti presenti in casa al momento. Avete mai pensato di unire delle scorze di grana o parmigiano tagliate a pezzetti? Riescono a rendere il sapore di zuppe e minestre veramente unico. Se amate le preparazioni di questo tipo vi consiglio anche la minestra di pane alla toscana e la zuppa di pane nero.

Ingredienti

400 gr di pane raffermo
1 carota
250 gr di pomodori pelati
2 patate
1 costa di sedano
1 cipolla
basilico fresco qb
olio extravergine di oliva
sale e pepe qb
1/2 litro di brodo vegetale
parmigiano grattugiato qb

Preparazione

Ridurre il pane raffermo in pezzi della stessa grandezza. Tagliare le carote a rondelle, la costa di sedano a pezzi ed i pomodori pelati a pezzetti, affettare la cipolla. Versare in una casseruola la cipolla affettata e farla appassire in poco olio. Unire anche la carota ed il sedano, fare ammorbidire ed aggiungere i pomodori pelati ed il basilico. Regolare di sale e pepe. Unire anche il pane, fare insaporire insieme alle verdure quindi bagnare con il brodo e portare a bollore, abbassare la fiamma e proseguire la cottura per 10 minuti circa, mescolando di tanto in tanto. Una volta che la zuppa si sarà addensata è pronta. Servirla calda, con un filo d'olio crudo e del parmigiano grattugiato.

Foto | stu_spivack

  • shares
  • Mail