La cucina crudista dalle zuppe al dessert: i consigli di David Côté e Mathieu Gallant

La cucina crudista non è fatta solo di insalatone e gli chef David Côté e Mathieu Gallant ce lo dimostrano in due ricettari in libreria

Il crudismo è quello stile alimentare che si basa su piatti crudi o al massimo cotti con una temperatura non superiore a 40 gradi che, più che cuocere, disidrata gli ingredienti e li rende più commestibili. Come abbiamo avuto modo di sottolineare, è un passo in più rispetto al vegetarianesimo e al veganesimo ed è una scelta alimentare da fare con oculatezza, tenendo presente che non si può diventare crudisti dall’oggi al domani. È comunque un modo interessante di guardare all’alimentazione perché ci fa osservare i cibi da altri punti di vista: diversi ingredienti possono, infatti, essere mangiati anche crudi mentre noi, per tradizione o pigrizia, li prepariamo sempre allo stesso modo.

Non bisogna pensare che i crudisti mangino solo insalate, comunque. Per quanto sia difficile da credere, i piatti crudisti (il cosiddetto raw food) è estremamente vario e avere in casa un ricettario crudista è senza dubbio una scelta sana perché permette di ampliare i propri orizzonti. E noi vi proponiamo non uno, ma ben due ricettari crudisti, in libreria per i tipi di Sonda, casa editrice che spesso pubblica di questi ricettari così particolari, sempre ben curati dal punto di vista editoriale e con molte foto a colori. David Côté e Mathieu Gallant, che già abbiamo apprezzato per il libro L’essenza del crudo, tornano ora con due nuovi testi: Zuppe, creme e vellutate. Sapori di stagione (144 pagine, euro 12,90) e Torte, gelati e dessert. Sane golosità (sempre 144 pagine ed euro 12,90).

Ricettari crudisti di Davide Côté e Mathieu Gallant

Ognuno dei due libri contiene 50 ricette (quindi ne sono 100 in totale): in Zuppe, creme e vellutate il focus è sulle verdure di stagione, mentre in Torte, gelati e dessert ci vengono presentate ricette di crostate e biscotti, ma anche dolci al cucchiaio e via dicendo, senza uova, burro, latte, miele e anche senza forno o friggitrice, così non si corre il rischio di bruciare qualcosa.

Impossibile, dite? Mai giudicare un libro dalla copertina! Le ricette proposte dai due chef sono veramente facili e gustose: provare per credere. Intanto io vado a prepararmi una squisita crema di sesamo rossa.

  • shares
  • Mail