Tutte le varietà di radicchio, dalle comuni alle più sconosciute

Quando parliamo di radicchio tutti sappiamo cosa intendiamo: ma quali sono le varietà di questa verdura?


Con il termine radicchio si indicano diversi tipi di cicoria dalle foglie rosse o variegate. Sotto il nome di radicchio, infatti, sono raggruppate diverse varietà ampiamente coltivate, tutte originarie del Veneto:


  • Rosso di Treviso (IGP dal 1996, noto anche come “trevisana”), con foglie allungate color rubino e costa centrale bianca;

  • Rosso di Verona, dalla forma ovale;

  • Variegato di Chioggia, a palla;

  • Variegato di Castelfranco (IGP dal 1996), nato dall’incrocio tra il radicchio di Treviso e l’indivia scarola, con foglie color bianco-crema screziate di rosso e di viola, disposte in cerchi concentrici a forma di rosa.

Il periodo di raccolta del radicchio va dall’autunno alla fine dell’inverno.

Come usare il radicchio in cucina


Il radicchio

Il radicchio è molto apprezzato in cucina e si distingue per il gusto amaro, più accentuato nella radici e in alcune varietà, come il Rosso di Treviso. Il radicchio può essere consumato crudo in insalata, da solo o con altre verdure (per esempio con il finocchio o lattuga), eventualmente arricchito da lardo o pancetta soffritti; in Veneto è tradizione accompagnare il radicchio ai fagioli bolliti.

Versatile e rapido da preparare, il radicchio può anche essere cotto alla griglia o rosolato in padella, anche con aglio, pancetta e lardo. Viene inoltre utilizzato come farcia per lasagne, torte salate, o come condimento per pasta o riso.

Come pulire il radicchio


Il radicchio

L'operazione di pulizia del radicchio è semplice e non è diversa da quella della pulizia di altre verdure. Eliminate le foglie esterne danneggiate e pulite la radice. Tagliate i cespi a metà e allargate leggermente le foglie.

Quindi mettete a bagno il radicchio in acqua fredda, sciacqua telo sotto acqua corrente e asciugatelo per bene.

La ricetta del radicchio alla trevisana


Il radicchio

Ed ecco una ricettina classica: il radicchio alla trevisana.

Per 4 persone, mondate 6 cespi di radicchio rosso, lavatelo e tagliatelo a spicchi. Asciugate per bene, quindi condite con un filo d’olio extravergine di oliva, regolate di sale e pepe e lasciate insaporire per 5 minuti.

Scolate gli spicchi, metteteli in una casseruola ben calda e cuocete a fuoco vivo per 10 minuti, rigirando di tanto in tanto.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail