Lo strudel alla verza di Cotto e Mangiato

Ecco uno sfizioso strudel salato ripieno di verza e caciocavallo, con la ricetta proveniente da Cotto e Mangiato

Di stagione, la verza, rappresenta uno degli ortaggi pù saporiti e versatili del periodo prestandosi alla realizzazione di diversi tipi di pietanze, dai primi ai secondi piatti. Quello che vi propongo oggi, e che in realtà potrebbe rappresentare anche un antipasto rustico, è lo strudel di verza proveniente dalla trasmissione Cotto e Mangiato. Come è possibile già dedurre dalla sua provenienza, si tratta di una ricetta di facile e veloce esecuzione che, nonostante le premesse, regala grandi soddisfazioni al palato.

Verza

Realizzato con pochi ingredienti, trovo che il caciocavallo si sposi benissimo con la verza, e che la pasta sfoglia non faccia altro che fungere da involucro ideale per un ripieno tanto sfizioso. Mi raccomando: la superficie dello strudel dovrà risultare croccante e dorata, per ottenere un risultato impeccabile, anche alla vista. Provate anche lo strudel al prosciutto e funghi, perfetto per i più piccoli, e quello salato con la ricetta vegan.

Ingredienti


500 gr di cavolo verza
acqua
300 gr di caciocavallo a cubetti
2 uova
1 pizzico di sale
pasta sfoglia

Preparazione

Tagliare grossolanamente il cavolo verza, quindi metterlo a sbollentare in acqua bollente salata per una decina di minuti. Scolarlo, trasferirlo su un tagliere ed affettarlo sottilmente. Adesso porlo all'interno di una ciotola ed unire il caciocavallo e le uova. Amalgamare bene il tutto. Versare sul piano di lavoro coperto da carta forno la pasta sfoglia stesa, distribuire sopra il ripieno di cavolo e richiudere bene la sfoglia ottenendo così lo strudel. Creare dei taglietti poco profondi in superficie e porre in forno caldo a cuocere per circa 25 minuti a 180 gradi °C.

Foto | Thedeliciouslife

  • shares
  • Mail