Ricette cinema: i frijoles di “Per un pugno di dollari”

Oggi ci ri-gustiamo (davvero in tutti i sensi) un film cult, che ha segnato la consacrazione del mostro sacro Clint Eastwood e ha celebrato il più riuscito dei matrimoni, quello dell’attore con il regista Sergio Leone: “Per un pugno di dollari”. Alcuni chiamano il genere ‘spaghetti-western’, per via della nazionalità del cineasta, ma in realtà si mangiano frijoles nella cittadina di San Miguel al confine tra Usa e Messico dove si svolge la vicenda. Joe è un pistolero solitario che appena arrivato incontra 4 banditi e giù la prima sparatoria. Scopre che la città è controllata da due famiglie rivali e decide di restare per trarre il maggior profitto possibile da questa situazione: fare il doppio gioco e mettere le famiglie una contro l’altra. Ovviamente il suo ‘ufficio’ è il saloon locale.

Cosa vi occorre per 4-8 persone: 500 g di fagioli rossi o neri, 250 g di cipolla, 2 peperoncini secchi, pepe verde q.b., 6 spicchi d’aglio, 1 pomodoro grande, 80 g di strutto, 1 foglia di alloro, acque, sale q.b.

Come si preparano: mettete i fagioli nel tegame dove li cuocerete, copriteli con acqua in modo che ne abbiano sopra almeno 3 dita e fateli riposare per una notte. Il giorno dopo cambiate l’acqua ai fagioli, aggiungete nel tegame metà della cipolla, il pepe, il peperoncino, 4 spicchi d’aglio pelati e la foglia d’alloro. Mettete sul fornello e fate andare a fuoco lento per 2 ore. Mescolare di tanto in tanto e fare attenzione che tutto rimanga coperto da almeno un dito d’acqua. Trascorso questo tempo, togliete la cipolla, il pepe e il peperoncino e l’alloro e aggiungete lo strutto, tenendone da parte una cucchiaiata, continuando la cottura. A parte preparate un soffritto con l’altra mezza cipolla e lo strutto, i restanti spicchi d’aglio ridotti in lamelle. Quando tutto sarà dorato aggiungete il pomodoro a dadini e cuocete per 5 minuti. A questo punto spegnete tutti i fornelli, aggiungete il soffritto ai fagioli, mescolate bene e se necessario passatelo al mixer. Rimettete sul fuoco e cuocete per altri 10 minuti prima di servire caldo.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail