Lo sformato di lenticchie vegan per un Capodanno cruelty free

Ecco uno sfizioso sformato di lenticchie vegan da servire a Capodanno: ottimo come antipasto

Sono sempre più le persone che scelgono di seguire un'alimentazione di tipo vegan e ad esse, ma non solo, è dedicato questo sformato di lenticchie ottimo da servire in occasione del Capodanno. Avevo in mente da tempo di proporre una pietanza di tal genere nell'ambito di un pranzo festivo, ma non avevo ancora trovato quella che mi colpisse a tal punto da sceglierla. Ciò che mi ha spinto verso questa, la cui ricetta proviene da quì, è la presenza delle noci, che risulta parecchio riconoscibile al palato e che io ho letteralmente adorato in abbinamento alle lenticchie. Non so ma la trovo una portata adatta come poche alle festività Natalizie, probabilmente per l'aggiunta della frutta secca.

Sformato di lenticchie vegan

Tornando allo sformato di lenticchie vegan esso può costituire sia uno sfizioso antipasto che un appagante secondo piatto. Nel primo caso servitelo su un letto di insalata verde, nel secondo accompagnatelo con delle patate cotte al forno. Altre ricette che potrebbero interessarvi sono quella dello sformato di patate e dello sformato di carciofi da preparare con il Bimby.

Ingredienti

500 gr di lenticchie
3 foglie di alloro
250 gr di porri
250 gr di noci sgusciate
2 cucchiaini di timo secco
1 cucchiaio di senape
4 cucchiai di capperi sotto sale
40 gr di amido di mais
olio extravergine d'oliva qb
sale e pepe

Procedimento


Lessare le lenticchie in 700 ml d'acqua insieme all'alloro per circa 30 minuti su fiamma bassa e con il coperchio. Una volta terminata la cottura scolarle dell'eventuale acqua in eccesso e trasferirle all'interno del frullatore. Unire i porri già puliti e tagliati a pezzi, il timo, le noci, la senape, l'amido, e metà dose dei capperi, precedentemente sciacquati. Tritare bene il tutto fino ad ottenere un composto omogeneo. Unire infine anche i capperi restanti tritati. Amalgamare bene e regolare di sale e pepe. Trasferire quanto ottenuto all'interno di uno stampo a cassetta foderato di carta forno e livellare. Coprire con della carta stagnola e fare cuocere a bagnomaria all'interno del forno caldo a 180°C per 30-40 minuti. Una volta pronto farlo raffreddare completamente quindi rovesciare su un piatto da portata e servire tagliato a fette.

Foto | rusvaplauke

  • shares
  • Mail