Il cappello del prete brasato da portare in tavola a Capodanno

Secondo piatto ricco e saporito, ecco come preparare il cappello del prete brasato, perfetto per Capodanno

Il cappello del prete, per chi non lo sapesse, è un taglio di carne. Più precisamente si tratta dei muscoli della spalla del bovino. Risulta perfetto per preparare dei lessi, il bollito, gli arrosti e gli spezzatini. E' un tipo di carne tendenzialmente magra ma con qualche venatura di grasso. Oggi lo utilizziamo nella realizzazione di un brasato, ottimo da servire come secondo in occasione del prossimo Capodanno.

cappello del prete brasato

La ricetta proviene da quì. Non è difficile ma richiede un procedimento un po' lungo, soprattutto per ciò che riguarda la cottura della carne che andrà fatta sobollire all'incirca 2 ore e mezza - tre. Resta il fatto che valga la pena prepararlo per portare in tavola un secondo particolarmente saporito. Provate anche il brasato al Barbera e il cappello del prete arrosto.


Ingredienti

750 gr di carne di manzo (cappello del prete)
1 cipolla
1 carota
2 coste di sedano
1 rametto di rosmarino
1 bottiglia di vino rosso
15 gr di burro
1/2 bicchiere d’olio
sale qb
pepe qb

Preparazione

Iniziare ponendo la carne a marinare: dapprima asciugarla del sangue in eccesso quindi porla in una ciotola. Unire la carota, il sedano, la cipolla puliti e tagliati a pezzi grossi, quindi unire anche il rametto di rosmarino. Bagnare con il vino fino quasi a coprire la carne e porre sopra la pellicola trasparente. Fare riposare per 2-3 ore. Adesso versare all'interno di una pentola di terracotta l’olio e il burro ed una volta sciolti e caldi unire la carne. Farla rosolare bene da ogni lato quindi unire anche le verdure e farle cuocere per 10 minuti. Salare, pepare e coprire con il liquido della marinatura. Porre il coperchio e fare cuocere per 2 ore e mezza su fiamma bassa. A questo punto prelevare la carne e mantenerla al caldo, prelevare anche il rametto di rosmarino e passare il fondo di cottura con il mixer. Rimettere sul fuoco e fare andare fino a quando raggiunge una consistenza densa. Servire la carne insieme al sugo.

Foto | Michela Simoncini

  • shares
  • Mail