La Tartare di manzo alla francese: la ricetta classica

Ecco a voi la ricetta della Tartare di manzo spiegata passo passo: scopri tutte le fasi di preparazione su Blogo.

La Tartare di carne è una pietanza la cui origine è da imputare alla tradizione gastronomica francese. Questo manicaretto fa parte della cucina crudista: la carne e l'uovo, infatti, si gustano senza cuocerli.

Il sapore molto intenso di questa pietanza, la rende unica nel suo genere e perfetta per essere presentata ai propri ospiti anche nelle occasioni più formali e chic e riuscirà sicuramente a conquistare il palato dei commensali più cinici. Ma vediamo ora come prepararla in poche e semplici mosse.

Ingredienti



    carne di manzo, 200gr
    tuorli, 2
    limone, mezzo
    prezzemolo, un ciuffetto
    salse a scelta
    sale, pepe

Preparazione


tartare-manzo-alla-francese-ricetta-classica

Iniziamo la nostra ricetta partendo dalla carne di manzo: nel caso non abbiate avuto la possibilità di farvela preparare appositamente per l'occasione dal macellaio, vi consiglio di prendere un pezzo di polpa privo di grasso e nervetti e di tagliarla finemente a cubetti.

Una volta pronta, riponete la carne all'interno di una ciotola abbastanza capiente e conditela con il succo di mezzo limone, il prezzemolo fresco appena tritato e un pizzico di sale e pepe. Mescolate bene gli ingredienti, quindi mettete a riposare nel frigorifero almeno per una ventina di minuti.

Trascorso il tempo indicato, riponete la carne all'interno dei piatti da portata: per dargli la forma circolare tipica della tartare, vi consiglio di farvi aiutare dall'utilizzo di un coppapasta. Nella parte superiore, ricordatevi di formare una specie di conca.

Proseguite con la preparazione del vostro manicaretto posizionando all'interno della conca superiore il tuorlo d'uovo crudo, quindi condite il tutto con un pizzico di sale e pepe. A questo punto la vostra tartare di manzo è pronta per essere servita ai vostri ospiti e gustata immediatamente.

Bon appetit!

Seguimi su Twitter.

photocredit: Robert

  • shares
  • Mail