Non toccate l’ortica, mangiatela!

Raccogliendo le sollecitazioni di chi non ama consumare carne, pesce e affini, prendiamo in considerazione qualche piatto gustoso ma che non prevede l’uso di parti animali…

Quando le piante vegetano in allegria e cautelandovi con dei guanti, raccogliete una bella manciata di foglie di ortica. Lavatele e sminuzzatele facendole poi appassire insieme ad un pò di cipolla e olio. Si aggiunge quindi acqua abbastanza (ma senza esagerare) e si lascia bollire. È ora il momento di mettere il riso, il farro o un altro cereale a scelta.

A cottura ultimata non resta che preparare i piatti, da arricchire, volendo, con del formaggio non troppo saporito e non soprattutto troppo. Da ricordare che l’ortica, pur essendo notoriamente urticante, ha un sapore molto delicato. Meglio quindi evitare di sovrastarla con condimenti eccessivi.

  • shares
  • Mail