Cascia: la riscoperta dello zafferano

6 Dicembre 2006
di Nemo

Lo zafferano si ricava dagli stimmi essiccati dei fiori violetti del crocus.
I fiori sono raccolti manualmente tra ottobre e novembre nelle prime ore del mattino, quando sono ancora chiusi.
Gli stimmi vengono poi separati dal resto con una tostatura su brace di legna. Solo quelli di colore rosso vengono raccolti: per ottenere un grammo di zafferano servono gli stimmi di 150 – 200 fiori ed infatti le confezioni sono piuttosto piccole, da 0,3 ad un massimo di 5 grammi.

In cucina si usano 4 – 6 stimmi di zafferano per porzione che vanno stemperati nell’acqua calda per una o due ore e aggiunti negli ultimi minuti di lavorazione o di cottura.

Consigliato per il classico risotto, si può abbinare anche alla zuppa di farro, associandolo ad un po’ di peperoncino, ed unendo così due prodotti della generosa montagna umbra.

I Video di Gustoblog: Fattoria Buca Nuova: Gusto on The Road