Ricette cinema: la ratatouille di “Ratatouille”

Per favore, non chiamate “Ratatouille” solo un film per bambini! È una delicata storia sull’amicizia, sul sogno e sul coraggio di essere se stessi. Insomma, in breve è la storia del topo Remy che vuole diventare chef; per questo si trasferisce a Parigi, ma, si sa, il topo non è esattamente l’ospite che si vorrebbe trovare in cucina, così, rischiando mille volte la vita e schivando altrettanti pericoli anche grazie alla complicità dello sguattero Linguini, alla fine riesce a carpire tutti i segreti ai fornelli del suo idolo, Auguste Gusteau, e a cucinare una ratatouille pressoché perfetta, che evoca l’infanzia…

Cosa vi occorre: 3 zucchine, 1 melanzana piccola, 1 peperone verde piccolo, 1 peperone rosso piccolo, 1 peperone giallo piccolo, 4 pomodori maturi, 2 cipolle medie, 2 spicchi d’aglio, odori, olio, sale e pepe q.b.

Come si prepara: lavate bene tutte le verdure e iniziate tagliando i peperoni nel senso della lunghezza in modo da eliminare meglio il picciolo e i semi e riduceteli a pezzetti. Fate la stessa cosa con le melanzane e i pomodori sistemando ogni verdura in una ciotola diversa. Per le zucchine, togliete la buccia a strisce in modo da rendere più tenere alla cottura e tagliatele a rondelle. Tritate le cipolle finemente. A questo punto in un tegame da stufato scaldate 3-4 cucchiai d’olio senza farlo fumare e appassitevi la cipolla; a questo punto aggiungete i peperoni, cuocete 3-4 minuti mescolando e aggiungete anche le melanzane abbassando il fuoco, fate trascorrere altri 2-3 minuti e unite le zucchine. Fate andare a fiamma bassa per 30 minuti mescolando ogni tanto. Passata la mezz’ora, aggiungete anche i pomodori, aggiustando di sale e di pepe, unite le erbette tritate assieme all’aglio e portate a cottura senza coperchio per un quarto d’ora. La ratatouille e` ottima sia calda che fredda.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail