Nuvole di drago: la ricetta tradizionale

Ecco a voi la ricetta tradizionale delle Nuvole di drago, le chips a base di granchio da proporre come antipasto, tipiche della cucina cinese. Scoprile su Blogo.

La ricetta che andiamo a scoprire oggi riguarda la preparazione delle Nuvole di drago secondo la tradizione cinese. Questi deliziosi antipasto si presentano con un aspetto molto simile a quello delle patatine in busta ma vengono realizzate con il pesce.

Questa preparazione (che è stata tratta da qui) è davvero molto semplice e vi permetterà in pochi passaggi di realizzare qualcosa di davvero molto saporito, perfetto per iniziare una cena in compagnia di amici all'insegna del gusto.

Ingredienti



    Per circa 80-100 Chips
    100 g di gamberi
    100 g di surimi
    sale
    100 g di amido di tapioca
    80 g di fecola di patate
    olio di arachidi per friggere

Preparazione

Nuvole di drago cinesi

Iniziamo la nostra ricetta partendo dalla pulizia dei gamberi: eliminate il carapace, la testa e le zampe, quindi incidete il dorso in modo da rimuovere il filo dell'intestino. Proseguite tagliando il surimi a dadini e versando di seguito i due tipi di pesce all'interno di un mixer da cucina e tritando il tutto fino ad ottenere una crema omogenea.

Versate ora la crema di pesce all'interno di una ciotola abbastanza capiente a cui andrete ad aggiungere la fecola di patate, la tapioca ed il sale. Impastate il tutto con le mani finché non avrete ottenuto un panetto molto morbido; se dovesse risultare appiccicoso, aggiungete dell'altro amido. Modellate l'impasto fino ad ottenere un salsicciotto lungo circa 20 centimetri.

Adagiate il tutto all'interno di una pentola per il vapore e cuocete per circa 50-60 minuti. Al termine della cottura, mettete a riposare il composto a temperatura ambiente; in seguito avvolgetelo all'interno di un foglio di pellicola trasparente. Mettete da parte a solidificare per almeno 24 ore.

Trascorso il tempo indicato affettate il salsicciotto a fettine sottili che andrete a seccare nel forno a 140 gradi per 1 ora. Una volta fredde, fatele poi friggere in una pentola con l'olio di arachidi per una manciata di secondi. Adagiatele poi sopra ad un panno di carta assorbente prima di gustare.

Bon appetit!

  • shares
  • Mail