Expo 2015: le spezie e il loro affascinante mondo

Expo 2015 avrà un profumo particolare? Noi crediamo di sì, vista la grande importanza delle spezie nelle culture gastronomiche del mondo

a:2:{s:5:"pages";a:4:{i:1;s:0:"";i:2;s:34:"Nan-e, pane afghano al cumino nero";i:3;s:32:"La torta speziata della Tanzania";i:4;s:32:"Il chutney d’ananas da Vanuatu";}s:7:"content";a:4:{i:1;s:1748:"

Expo 2015 – Le spezie, lo sappiamo bene, sono uno degli ingredienti speciali in cucina, quasi magici: basta un po’ di polvere di spezie e un piatto normale diventa speciale (provate, per esempio, ad aggiungere della noce moscata a un piatto di pastasciutta e noterete che si sprigionerà una gamma di sapori del tutto nuova). Nel corso dei secoli le spezie hanno rivestito un’importanza fondamentale, non solo a tavola ma nell’economia di interi popoli.

In Italia sono diffuse alcune spezie – pepe, peperoncino, cannella, vaniglia e via dicendo – e sempre più si trovano tra gli ingredienti delle ricette. All’estero – soprattutto in Oriente – rivestono un ruolo di primaria importanza nella cucina: pensiamo a un profumato chutney indiano o a un saporito piatto cinese. Grazie all’uso delle spezie possiamo veramente cambiare il nostro modo di mangiare. Si tenga presente, poi, che l’uso delle spezie fa sì che si utilizzi meno sale in cucina e questo vuol dire, per esempio, meno ipertensione.

Il nostro consiglio è quello di usare la fantasia con le spezie: affidatevi, certamente, a ricette già esistenti, ma anche provate voi stessi a inventare qualcosa, a sperimentare in cucina con le spezie e a trovare la vostra personale via alle spezie.

Vediamo alcune ricette con le spezie utilizzate nel mondo per capire come altri popoli e altre culture usano questi ingredienti preziosi.

Spezie

";i:2;s:1531:"

Nan-e, pane afghano al cumino nero

Il Nan-e è un pane tipico di tutta l’Asia meridionale che in Afghanistan viene servito coperto da semi di cumino nero. Si tratta di un pane molto morbido; se lo si preferisce ancora più soffice si può sostituire la farina integrale con quella 0. Ecco gli ingredienti per 8 persone:


    650 g di farina integrale
    10 g di lievito di birra essiccato
    375 ml di acqua
    60 ml di olio di girasole
    1 cucchiaio di cumino nero
    1 cucchiaio di malto di riso
    1 cucchiaio di sale
    latte

Procedimento

In un pentolino, fate intiepidire l’acqua, quindi versatele in una scodella con il lievito e il malto. Mescolate e fate risposare per una decina di minuti. Trascorso il tempo di riposo, unite mezzo cucchiaino di farina, amalgamate e lasciate riposare per 5 minuti.

A questo punto mescolate il sale con la farina rimasta, fate una fontana sulla spianatoia, versatevi al centro l’olio e la miscela di lievito e impastate per 5 minuti, quindi coprite con un canovaccio umido e fate riposare per un’ora e mezza, al caldo e lontano dalle correnti.

Trascorso il tempo necessario, dividete l’impasto in 8 parti e formate altrettante palle che stenderete a forma di ovali spesse circa 1 cm e lunghe 15. Aiutandovi poi con una forchetta create delle decorazioni sulla superficie dei panini.

Spennellate la superficie del pane con del latte, cospargetela con cumino e passate in forno preriscaldato a 180 gradi per 20 minuti.

";i:3;s:1092:"

La torta speziata della Tanzania

Cannella, noce moscata e chiodi di garofano sono gli ingredienti “segreti” di questa squisita torta della tradizione culinaria della Tanzania. Ecco gli ingredienti:


    4 uova con tuorlo e albume separati
    3 tazze di farina
    1 tazza e 1/2 di zucchero
    1 tazza di latte
    2/3 di tazza di cioccolato grattugiato
    1/2 tazza di burro
    1 cucchiaino di lievito in polvere
    1 cucchiaino di chiodi di garofano macinati
    1 cucchiaino di cannella
    1/2 cucchiaino di noce moscata

Procedimento

Fate una crema con il burro e lo zucchero e aggiungetevi i tuorli.

A parte setacciate la farina con gli atri ingredienti secchi e mescolateli al composto di burro e zucchero, aggiungendo un po’ di latte per amalgamarli per bene. Unite anche il cioccolato grattugiato e, infine, gli albumi lavorati a neve.

Versate il composto in una teglia precedentemente imburrata e infarinata e passate in forno preriscaldato a 180 gradi per un quarto d’ora e comunque fino a quando non avrà un bel colore.

";i:4;s:951:"

Il chutney d’ananas da Vanuatu

Le spezie ci portano nell’arcipelago dell’Oceano Pacifico, nella Melanesia, a Vanuatu con una ricetta che ha tutto il sapore dell’esotico, a iniziare dal nome: il chutney d’ananas. Gli ingredienti per 4 persone sono i seguenti:


    500 g zucchero
    3 peperoncini piccanti
    3 spicchi aglio
    2 cipolle grandi
    1 ananas maturo
    1 pezzo di zenzero fresco
    1 lime
    1/2 stecca cannella
    1 tazza aceto di vino bianco
    sale

Procedimento

Sbucciate l'ananas e tagliatela a cubetti.

A parte tritate lo zenzero, le cipolle, gli spicchi d’aglio e i peperoncini e mescolate il trito con lo zucchero, l'aceto e la scorza grattugiata del lime. Regolate, quindi, di sale.

Versate l’ananas e tutti gli altri ingredienti in una pentola di coccio insieme alla mezza stecca di cannella, mettetela sul fuoco e fate cuocere finché la salsa non sarà densa.";}}

  • shares
  • Mail