La purea di fave secche con la ricetta per il Bimby

Come preparare con il Bimby la purea di fave secche: ottima da gustare con un filo di olio e del buon pane raffermo

La purea di fave secche rappresenta un piatto cremoso ed invitante adatto da preparare, in particolar modo, in questo periodo dell'anno. Se la tradizione vuole che in diverse regioni italiane venga servito insieme alla cicoria o alle biete, oggi ve lo propongo in veste solitaria, in modo che possiate scegliere in seguito come gustarlo. E' ottimo, ad esempio, anche solo condito con un filo di olio, qualche scaglia di pecorino e del pane raffermo. Costituisce allo stesso tempo il condimento ideale per diversi primi piatti: provate ad unirlo agli spaghetti, vedrete che goduria.

purea di fave secche

La purea di fave secche si prepara con il Bimby. Operazione preliminare consiste nel mettere a bagno i legumi, la sera precedente e per un minimo di 12 ore, in acqua fredda. A questo proposito vi consiglio di provare anche il purè di fave fresche con poche calorie e le fave con pancetta e cipolla. La ricetta proviene da quì.

Ingredienti

300 gr di fave secche
300 gr di acqua
50 gr di olio
40 gr di scalogno
sale e pepe qb

Preparazione

Versare all'interno del boccale le fave secche (precedentemente messe a bagno in acqua fredda la sera prima), unire l'acqua, lo scalogno, del sale e del pepe: cuocere per 35 minuti a 90° velocità 1. Aggiungere quindi l'olio e continuare per 5 minuti a 100° velocità 4. Ottenuta una purea densa ed omogenea servirla ben calda irrorandola a piacere con un filo di olio. Si consiglia di controllare di tanto in tanto che il composto non si asciughi troppo. In questo caso unire ancora poca acqua.

Foto | Charles Haynes

  • shares
  • Mail