Come preparare la ricotta fritta siciliana per un antipasto veloce

Antipasto semplice e sfizioso, ecco come si prepara la ricotta fritta siciliana in pochi minuti

Ricetta semplice, senza troppe pretese ma di grande sfiziosità è la ricotta fritta siciliana. Si tratta di uno dei tanti antipasti generalmente serviti presso le trattorie dell'isola ed allo stesso tempo una di quelle preparazioni da realizzare tutte le volte in cui si abbia della ricotta fresca in casa ormai da qualche giorno, asciutta (questa la caratteristica essenziale per un risultato ottimale) e che non alletti più come il primo giorno.

ricotta

Nonostante io la prepari spesso in casa semplicemente tagliandola a fette e friggendola in olio caldo, vi propongo quest'altra variante, altrettanto facile ma un tantino più ricca che prevede il passaggio dapprima nell'uovo sbattuto e poi nel pangrattato. La ricotta fritta rappresenta quindi un antipasto veloce che piace a tutti adatto da servire, all'occorrenza, anche come secondo piatto. Per rendere la pietanza ancora più gustosa unite al composto di uova qualche aroma a piacere, come un trito di erbette. Provate anche le palline di ricotta fritte e la ricotta fritta, anche nella versione dolce.

Ingredienti


300 gr di ricotta di qualche giorno
pangrattato qb
1-2 uova
sale e pepe
olio di semi

Preparazione

Tagliare la ricotta asciutta a fette regolari. Sgusciare le uova in una ciotola e sbatterle leggermente con una forchetta. Unire sale e pepe. Disporre il pangrattato in un piatto piano quindi mettere a scaldare dell'olio in una padella. Una volta caldo porre a friggere le fette di ricotta passate prima nell'uovo e poi nel pangrattato. Friggere fino a doratura da ambo i lati e scolare su carta assorbente da cucina affinchè l'unto in eccesso venga assorbito.

Foto | Rebecca Siegel

  • shares
  • Mail