Il macco fritto della tradizione siciliana: ecco come farlo

Ecco come preparare in casa il macco fritto della tradizione siciliana aromatizzato con il finocchietto selvatico


Il macco di fave è una zuppa deliziosa che fa parte della tradizione della cucina siciliana, è semplicissima da preparare in casa e si fa con le fave secche. In Sicilia il macco è un’istituzione e se ne prepara sempre in abbondanza in modo da poter fare anche il macco fritto, cioè delle frittelline golose da servire a cena oppure il giorno dopo. Vediamo insieme la ricetta ed i consigli per preparare dei cubetti golosi di macco fritto.

Ingredienti


    600 gr di fave secche e decorticate
    Sale
    Olio extravergine di oliva
    Finocchietto selvatico

macco-fritto

Preparazione


Prendete una ciotola spaziosa e mettete dentro le fave secche, copritele di acqua e lasciatele riposare per una notte intera in modo che si ammorbidiscano.

Il giorno successivo scolate le fave, sciacquatele e mettetele in una pentola spaziosa, copritele di acqua e cuocete a fuoco medio per circa 40 minuti, aggiungete altra acqua se occorre e continuate la cottura fino a quando saranno morbidissime, quasi cremose.

Aggiungete un po’ di finocchietto selvatico e frullate tutto con il minipimer oppure riducete il composto in purea con il passaverdure, mettete di nuovo sul fuoco e fate stringere qualche minuto, insaporite con il sale e un filo di olio. Prendete una teglia larga e con i bordi alti almeno 3 centimetri e foderatela con la pellicola trasparente, versate la crema di fave e fate riposare in modo che si indurisca.

Tagliate a cubetti o a striscioline la vostra purea di fave e friggete tutto in una padella antiaderente con olio extravergine di oliva ben caldo. Se volete potete anche infarinare i vostri cubetti di fava ma non è necessario. Friggete pochi cubetti per volta in modo da non abbassare la temperatura dell’olio altrimenti avrete un fritto unto e non croccante.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail