Come fare la colomba pasquale con la ricetta con olio

A Pasqua una specialità eccezionale: la colomba fatta in casa con l’olio

Per una Pasqua da passare indenne alla successiva prova della bilancia, pensiamo a preparare la colomba in casa: verrà di sicuro più buona, e anche più genuina. Per chi ha problemi di linea, oggi vi presentiamo la nostra ricetta base che già avevamo variato con il lievito madre sostituito a quello classico di birra, variandola stavolta con l’olio di semi al posto del tradizionale burro. Più light certamente anche al gusto, ma sono necessarie due precisazioni: innanzitutto se preferite potete usare anche quello d’oliva (secondo me altera troppo il sapore); inoltre, ricordate che per passare in una ricetta dolce dal burro all’olio si va con 80 g d’olio ogni 100 di burro.

colombaolio

Ingredienti



    530 g di farina
    160 g di olio di semi
    150 g di zucchero
    1 dl di latte
    30 g di lievito di birra
    70 g di frutta candita
    5 tuorli
    70 g di uvetta ammollata
    1 limone bio, la scorza grattugiata
    sale
    Per la guarnizione:
    1 tuorlo
    10 g di zucchero in granella
    30 g di mandorle pelate
    zucchero a velo q.b.

Preparazione


Mescolate mezzo chilo di farina con il lievito precedentemente sciolto nel latte tiepido e amalgamate bene, quindi unite i tuorli, lo zucchero, un pizzico di sale, l’olio e la scorza di limone. Lavorate a mano a lungo fino a ottenere un impasto elastico che coprirete con un telo e lascerete a lievitare per 30 minuti

Lavorate l’impasto ancora un po’, quindi unite l’uvetta strizzata e passata nella farina e i canditi a pezzetti. Mettete l’impasto in uno stampo a forma di colomba unto e infarinato riempiendolo non oltre la metà della capacità e lasciatelo a lievitare ancora finché non avrà raddoppiato il suo volume.

Spennellate la colomba con il tuorlo, distribuite sulla superficie lo zucchero in granella e le mandorle e infornate a 200° per 15 minuti, poi abbassate a 180 e fate andare per altri 40 minuti. Solo una volta sfornata a fredda potrete cospargerla di zucchero a velo e servirla sporzionata.

Foto | Nicola

  • shares
  • Mail