San Marino: evitate la Fiorina

Continuo malvolentieri la compilazione del libro nero sul lato oscuro del gusto con una segnalazione dall’estero: Pizzeria Trattoria La Fiorina, Repubblica di San Marino.

Questa volta lasciamo stare i prezzi, perché qualsiasi cifra sarebbe stata eccessiva per un pasto come quello che mi è toccato.
Merita una piccola descrizione il luogo: un posto così triste, poco curato e poco accogliente è davvero difficile da trovare. E soprattutto dall’esterno non si capisce che si tratta di un luogo oscuro..

Partiamo dagli antipasti? Dopo un’attesa lunghissima e immotivata (il locale è ben lontano dall’essere pieno) arrivano tre tipi di salumi, tutti con lo stesso pessimo sapore, e una ciotolina di sottaceti appena prelevati dal barattolo. Gli gnocchi sono appena sporcati con una passata di pomodoro tiepida e priva di alcuna aggiunta, fosse pure una foglia di basilico. La grigliata di carne è stracotta e ha il solito sapore di griglia sporca. L’olio viene portato a tavola in una anonima bottiglietta, in sfregio a tutte le normative italiane ed europee.
Ad innaffiare tutto questo lusso gastronomico ci pensa un vino della casa che probabilmente è stato appena travasato da un tetrapak acquistato al discount. Non male come pranzo della domenica…

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: