Cuochi e cibo alla mostra sul design

Dal 20 gennaio alla Triennale di Milano si è aperta la mostra sul New Italian Design, mostra che presenta i risultati di un censimento lanciato nell'aprile del 2006 sui giovani designer italiani e sulle loro creazioni.

Ne è nata una mostra molto interessante in cui è evidente che il design ha occupato tutti gli spazi del vivere quotidiano e che la cucina (intesa come spazio e cibo) sia uno dei primi ambienti considerati interessanti.

E così Massimo Alajmo, Massimo Bottura, Moreno Cedroni, Davide Oldani e Pier Bussetti, trai cuochi più creativamente interessanti (alcuni dei quali pluristellati), invadono il food design con le loro meravigliose illusioni ottiche "mangiabili".
Divertenti sono poi cose come la spugna per piatti ergonomica, lo spremiagrumi inclinato, le tazzine in ceramicha a forma di bicchierino da caffè o il tagliere sandwich.

Una mostra che mette in luce la creatività italiana e che sarà visitabile fino al 25 aprile.

  • shares
  • Mail