Ristoranti in Puglia: Una stella in Cielo, ad Ostuni lo stellato Michelin di Sebastiano Lombardi

Toccare il Cielo con un dito in Puglia si può. Va bene, la battuta era facile, ma non ho resistito. Sto parlando, infatti, del ristorante neo stellato Michelin facente parte del complesso "Relais La sommità" ad Ostuni, in provincia di Brindisi. Nella suggestiva cittadina bianca, lo chef Sebastiano Lombardi combina tradizione e innovazione, interpretando nei suoi piatti il passato e il futuro.

La cucina da Cielo è un'esperienza raffinata e rilassante. Già entrando nelle sale del ristorante non si soffre la sensazione che ho vissuto in altri ristoranti stellati, di essere lì con il peso di dover provare una cucina speciale. Da Cielo è tutto lieve, nella bella ambientazione dai colori chiari racchiusi nella pietra e illuminati dalle vetrate che danno sul cielo e sullo splendido panorama delle dune costiere. E lieve è anche il cibo. Le portate, servite in piatti bianchi di design, parlano della Puglia, ma lo fanno con colori vivi, sapori rivisitati, mai invadenti, gustosi e creativi.

L'antica acquasale di mare, la bruschetta scomposta, i pomodori, la parmigiana di melanzane, le orecchiette di grano Senatore Cappelli, la mozzarella, le ruote di Benedetto Cavalieri, il pesce del mare Adriatico così vicino. Ma questo è solo un Tutto si esprime con le giuste dosi (né eccessive, né - come capita ahinoi spesso nei ristoranti stellati - esageratamente piccole), la giusta combinazione delle consistenze e dei sapori. Ed i colori. I piatti colorati sono più gustosi, ma il colore deve essere naturale, espressione della selezione dei cibi. Apprezzo le decorazioni, ma non devono distogliere l'attenzione dal piatto.

I piatti sono accompagnati da una discreta cantina di vini pugliesi ed italiani, ma sicuramente da migliorare. e il conto alla fine non è affatto salato. Il menu degustazione alla mia visita lo scorso aprile 2012 costava 45 euro a persona e proponeva: acquasale con pesci crudi e cotti e stracciatella di burrata; strascinante "Senatore Cappelli" con carciofi, pomodoro fresco, calmaretti spillo e vongole; pescato del giorno con indivia belga brasata, crema di finocchi e salsa liquririzia; morbido al cioccolato bianco su biscotto al cacao con sorbetto al passion fruit. Vini esclusi, ma sapendo scegliere dalla cantina (che ha molti prezzi onesti e qualche rincaro eccessivo) si esce dal ristorante soddisfatti.

Se siete in Puglia dovete provarlo.

la nuova stella Michelin 2012
la nuova stella Michelin 2012
la nuova stella Michelin 2012
la nuova stella Michelin 2012
la nuova stella Michelin 2012
la nuova stella Michelin 2012
la nuova stella Michelin 2012
la nuova stella Michelin 2012

  • shares
  • Mail