Divieto assoluto di dimenticare le patatine sul fuoco!

Questo perentorio avvertimento è l’estrema sintesi di uno studio avviato da un gruppo di ricercatori svedesi, studio iniziato nel 2002 che oggi culmina con un rapporto congiunto dell'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) e della Food and Agriculture Organization (FAO), l'agenzia delle Nazioni Unite che si occupa di alimentazione.

E’ stato dimostrato che alcuni vegetali ricchi di carboidrati e poveri di proteine se fritti o cotti a temperature superiori a 120 °C sono in grado di produrre acrilamide.

L’acrilamide, un contaminante ben noto per i problemi legati all'esposizione accidentale dei lavoratori di industrie con produzione plastiche, è risultato in grado di provocare tumori negli animali sottoposti alla sperimentazione.

  • shares
  • Mail