Come riconoscere una pizza buona e ben fatta: alcuni consigli su ingredienti e lievitazione

Una delle serate più facili da passare in Italia è uscire a mangiare una pizza con gli amici. Ma come riconoscere una pizza ben fatta? Ecco una guida veloce e schematica sui punti essenziali di una buona pizza. Non conta se è doppia o fine, questione che dipende dalla scuola del pizzaiolo e dai vostri gusti, ma ci sono cose su cui non si può sorvolare...

Le materie prime: devono essere fresche e buone, ed è facile riconoscerle. Se una pizza ha degli ingredienti vecchi si sentono subito al primo morso, soprattutto se stiamo mangiando pizze alle verdure o ai salumi, ma anche quando si tratta di una pizza margherita non si scappa al giudizio del sapore: la mozzarella di qualità non rimane sciolta per sempre, non si confonde con il pomodoro, anzi, se fatta raffreddare si risolidifica. Sa di latte (e non è insapore), è gustosa da masticare... e soprattutto è masticabile, non è un "ricordo" di mozzarella. Se le farien sono vecchie sanno di stantio e si sente subito. Considerate anche che l'olio non deve essere rancido (poi cotto diventa terribile, quante volte vi è capitato quel sapore di cantina umida in bocca?) ed il pomodoro deve ricordare il pomodoro appena spremuto, non la salsa lasciata in frigo tre giorni.

Pizza

La lievitazione: se non digerita la pizza entro 5 ore l'impasto non era ben lievitato. Come riconoscere allora una pizza ben lievitata? Tre semplici regole: non deve essere gommosa, la masticazione deve essere facile. Quando è tagliata, la massa interna deve essere ben cotta, non avere ancora parti "bagnaticce". Gli alveoli interni alla pizza devono essere tondi, come delle bolle interne, non devono essere delle gallerie: in quest'ultimo caso c'è stata una cessione dell'impasto e quindi la lievitazione non è stata perfetta. Le bolle sulla pizza devono essere limitate: se ci sono bolle dappertutto vuol dire che c'è stato qualche problema di lievitazione.

In generale, per mangiare una buona pizza è importante che siano presenti queste caratteristiche: deve essere servita calda, ben cotta in tutte le sue parti senza bruciature, deve essere fatta con ingredienti di qualità, deve avere un bell'aspetto e deve essere di buona digeribilità.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail