La ricetta degli involtini di sogliola al pompelmo rosa contro l’aggressività

Scatti d’ira improvvisi? Impulsi distruttivi incontrollabili? Secondo uno studio di qualche anno fa e che ho ripescato in rete recentemente, l’aggressività potrebbe essere causata, o perlomeno aumentata, da una carenza di pesce nell’alimentazione durante l’infanzia. Per carità, corriamo subito ai ripari con questo secondo sfizioso che non deluderà neppure i più piccoli: gli involtini di sogliola al pompelmo rosa, e in un attimo un pesce povero e un tantino insipido si trasforma in una prelibatezza degna di un re!

Cosa vi occorre per 6 persone: 8 filetti di sogliola, 2 cuori di lattuga più alcune foglie per decorare, 2 scalogni piccoli, qualche stelo di erba cipollina, 1 cucchiaio e ½ di vermouth dry, 2 pompelmi rosa, 40 g di farina, 40 g di burro, olio, sale e pepe q.b.

Come si preparano: tritate finemente gli scalogni e appassiteli in un tegame con 10 g di burro e un cucchiaio d’olio. Aggiungete i cuori di lattuga tagliati a listarelle, stufate tutto per 10 minuti coprendo parzialmente. Aggiustate di sale e pepe e fate andare fino a ridurre il fondo di cottura, unite l’erba cipollina tritata (lasciando da parte gli steli per legare gli involtini) e con questo composto farcite i filetti di sogliola, arrotolateli su se stessi , legateli, sbollentateli e infarinateli delicatamente. Fate fondere nel tegame il resto del burro e rosolatevi gli involtini bagnandoli con il succo di un pompelmo e mezzo (il resto servirà per la decorazione) unito al vermouth per 10 minuti. Servite caldi decorando il piatto con foglie di lattuga e fette di pompelmo.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail