La rucola cotta in padella, le proprietà e i consigli utili

13 Luglio 2015
di roby

Lei si chiama Eruca Sativa Miller, ma per tutti è semplicemente rucola (al massimo rughetta) e anche se non tutti lo sanno è buonissima anche cotta in padella, ma poi sì che lo sappiamo: chi non ha mai goduto davanti a un piatto di straccetti con – appunto – la rucola?

Forse però non tutti sanno che è un’insalata davvero poco calorica, facilissima da coltivare (vuole pochissima acqua) e anche da riconoscere nella sua varietà selvatica e più piccante, ma soprattutto è ricchissima di calcio, più di un bicchiere di latte o di un piatto di legumi!

Io la adoro anche cotta, quando il suo gusto amarognolo un pochino si mitiga: basta ripassarla in padella con un filo d’olio, uno spicchio d’aglio e un pizzico di sale e il gioco è fatto, ma per un contorno più sfizioso potete aggiungere anche qualche pachino tagliato a spicchi, una carotina a julienne che resterà bella croccante oppure una manciata di pinoli.

L’importante è che vi regoliate bene con le dosi, specie se la cucinate per più persone: la rucola, infatti, tende a ridursi esageratamente di volume in cottura, quindi siate prodighi quando la comprate!

Foto | Alejandro Matos

I Video di Gustoblog: Come pulire le Puntarelle (Catalogna Cimata)