La ricetta per preparare la marmellata di cipolle

1 Agosto 2012

La marmellata di cipolle – più correttamente dobbiamo parlare, però, di composta – si abbina molto bene ai piatti di carne alla griglia e agli arrosti. Gustoso e in linea con la tradizione è l’uso di questa marmellata con i formaggi dal gusto intenso, in particolare con i caprini non eccessivamente stagionati.

La ricetta per preparare la marmellata di cipolle è di facile esecuzione. Per 5/6 vasetti da 150 g ognuno questi sono gli ingredienti: 800 g di cipolle rosse (di Tropea) giù pulite, 500 g di zucchero, 200 g di scalogno (pulito), 2 rametti di rosmarino, 1 arancia, aceto balsamico, essenza di vaniglia.

La marmellata di cipolle

Affettate finemente cipolle e scalogni e lasciateli in acqua fredda per 2/3 ore quindi scolateli e metteteli in una pentola con lo zucchero. Portate a ebollizione e poi abbassate la fiamma, lasciando cuocere pianissimo per una quarantina di minuti.

A questo punto versate nella pentola il rosmarino tritato, 1 cucchiaio di aceto balsamico, il succo d’arancia, la scorza grattugiata dell’arancia, mezza fialetta di essenza di vaniglia. Fate cuocere per una decina di minuti aggiungendo, se necessario, un mestolo d’acqua calda. Togliete dal fuoco, riducete in purea (con il minipimer va benissimo) e rimettete sul fuoco per altri 10 minuti.

Togliete la composta dal fuoco, mettela nei vasetti e adagiatevi sopra un fiore di rosmarino. Quindi fate raffreddare, chiudete ermeticamente e sterilizzate. Mettete in un luogo fresco e asciutto e, dopo un riposo di quindici giorni, potete iniziare a usarla.

Se gradite potete unire alla composta anche una scorza essiccata di arancia: la scorza va messa insieme all’essenza di vaniglia.

Foto | tomcensaniJax House

I Video di Gustoblog: prezzemolo