Expo 2015: chef Davide Scabin si interroga sulla pasta

Expo 2015: lo chef Davide Scabin chiede: “Vogliamo individuare le cento ricette più importanti e codificarle perché possano essere replicare ovunque nel mondo?”

pasta melanzane pancetta preparare Bimby

Expo 2015 - Nel corso della riunione del Forum della Cucina Italiana, lo chef Davide Scabin ha affermato, tra le altre cose: “Non abbiamo mai codificato la cucina italiana che in verità è la somma delle cucine regionali e locali. Vogliamo individuare le cento ricette più importanti e codificarle perché possano essere replicare ovunque nel mondo?”.

Se è vero che abbondano i ricettari casalinghi più o meno imperniati sulle cucine regionali così come le interpretazioni di singoli chef, è altrettanto vero che non esiste una versione “madre” delle ricette. Davide Scabin ha portato come esempio la domanda: “Come si fa la carbonara?” per citare un classico in fondo recente, post seconda guerra mondiale. E le risposte potrebbero toccare i 60 milioni, una per italiano. Il problema non è la fantasia che a noi non manca mai, ma il confondere quello che ci piace con la regola generale. Ha sottolineato chef Scabin: “Si combatte l’italian sounding dilagante nel pianeta con la correttezza delle nostre ricette più affermate”.

Il che vuole dire: come possiamo dire che Spaghetti with meatballs non sono italiani, se noi per primi non mettiamo ordine tra l’abc e l’interpretazione creativa? Particolare non trascurabile: in tanti si buttano sull’innovazione (improvvisazione) perché non conoscono la gastro-grammatica verde bianca e rossa.

Una riflessione pregnante precisa che dovremmo tenere a mente ogni volta che ci mettiamo ai fornelli o quando guardiamo qualcuno di questi programma di cucina in tv in cui gli chef (alcuni più di altri) si pongono come detentori viventi di una verità culinaria!

Via | Comunicato stampa

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail