Expo 2015: alla scoperta dei profumi e sapori dell’Asiago DOP

Expo 2015 ospiterà – il prossimo 1 settembre, alle ore 15, presso lo Slow Food Theater – un appuntamento sul tema “Alla scoperta dei profumi e sapori dell’Asiago DOP: impariamo a riconoscere le sue stagionature e gli impieghi nell’alimentazione”.

Il formaggio Asiago e un formaggio tipico dell’altopiano omonimo e vanta il marchio DOP fin dal 1996. È un formaggio a pasta semicotta prodotto con salatura a secco o salamoia e con l’impiego di caglio; ha un tenore di grasso minimo del 24%. Si presenta in grandi forme cilindriche del peso di 8-12 chili. La pasta è compatta, bianca o leggermente paglierina a seconda della stagionatura. Se ne producono due tipi: l’Asiago pressato e l’Asiago di allevo. Il primo è un formaggio da tavola ricavato dal latte intero con gusto dolce e delicato, stagionato per 20 40 giorni; il secondo, prodotto già nel Medioevo, si ottiene da latte scremato in modo naturale; ha sapore intenso e lievemente piccante.

L’incontro di Expo sarà dedicato ad approfondire la combinazione di fattori che fanno dell’Asiago DOP un prototipo virtuoso del rispetto dell’ecosistema e della salvaguardia dell’ambiente dalle caratteristiche organolettiche uniche, nato in un territorio, l’Altopiano di Asiago, che è il più importante sistema di malghe dell'intero arco alpino d’Europa e prodotto con tecniche di trasformazione tramandate secondo metodi naturali.

A condurre l’appuntamento saranno Fiorenzo Rigoni, Presidente del Consorzio Tutela Formaggio Asiago e Alberto Marangon, responsabile laboratorio di analisi sensoriale di Veneto Agricoltura.

Foto | Facebook

  • shares
  • Mail