Il pane nero al carbone vegetale: fa bene? Le proprietà e la ricetta

La ricetta del pane nero al carbone vegetale e le proprietà di questo pane dall'aspetto scuro che può far bene alla nostra salute.

Il pane nero al carbone vegetale è una delle "mode" del momento: lo abbiamo visto in molte panetterie e altro non è che un normale pane al quale è stato aggiunto il carbone vegetale (che potete acquistare in farmacia). Il carbone vegetale non ha sapore, ma colora di nero il pane. Scopriamo insieme quali sono i benefici e come farlo in casa: potete utilizzarlo anche per fare una "pizza nera"!

pane al carbone vegetale

Ricetta del pane nero al carbone vegetale

Ingredienti


    500 grammi di farina
    6 grammi di carbone vegetale in polvere
    250 ml di acqua tiepida
    1 cucchiaino di zucchero
    1 cubetto di lievito di birra
    olio extravergine di oliva
    sale

Preparazione

Mescolate il carbone vegetale alla farina (se usate le compresse, rendetele in polvere nel mixer e mescolate).

Unite un cucchiaino di sale.

Formate con farina e carbone una fontana su una spianatoia.

Aggiungete poco alla volta l'acqua e impasta, ripiegando l'impasto su se stesso.

Quando avete ottenuto una palla liscia e omogenea, fate lievitare coperta da uno strofinaccio finché non raddoppia il volume.

Date all'impasto la forma che volete e cuocete in forno caldo a 200 gradi per una mezz'ora.

Proprietà del pane nero al carbone vegetale

Quali sono i benefici del pane al carbone vegetale? Sicuramente è molto buono, perché il carbone vegetale non ha sapore e non altera quello del pane, pur donando un particolare colore nero. Il pane così realizzato è molto leggero e più digeribile del comune pane ed è consigliato per chi soffre di meteorismo, di aerofagia nervosa, chi ha sempre la pancia gonfia, ma anche chi soffre di reflusso, di acidità, di colite da stress. Ottimo da utilizzare se seguite una dieta depurativa.

Controindicazioni

Attenzione alle quantità, perché il carbone vegetale ha un effetto lassativo: fate attenzione anche in gravidanza e nei bambini piccoli.

Negli Stati Uniti, inoltre, non si può utilizzare questo ingrediente, perché considerato potenzialmente cancerogeno, mentre in Europa viene utilizzato. In Italia, come ricorda Claudio Conti, presidente di Assipan, è vietato usare nel pane e nei prodotti simili l'uso di coloranti Assopanificatori ha chiesto un parere al ministero della salute e dello sviluppo economico per discutere dell'uso di additivi. Al momento, comunque, nel nostro paese si può usare.

  • shares
  • Mail