Gli amaretti di Mombaruzzo sono dolcetti tipici del Piemonte che sono stati inventati nel lontano 1700 da Francesco Moriondo, pasticcere di casa Savoia si trasferì a Mombaruzzo ed iniziò a sfornare questi biscottini che ben presto conquistarono i palati di tutto il mondo. Gli amaretti di Mombaruzzo sono dolci a base di mandorle che presentano una piccola percentuale di armelline, cioè i noccioli delle albicocche, se non li avete potete usare le mandorle amare.

Ingredienti

    200 gr di mandorle pelate
    20 gr di mandorle amare
    2 albumi
    240 gr di zucchero a velo
    zucchero semolato

Preparazione

Tostate le mandorle in forno per qualche minuto, fatele raffreddare e poi tritatele nel mixer insieme allo zucchero, dovete fare in modo di non surriscaldare troppo le lame quindi procedete con più riprese. Mettete mandorle e zucchero in una ciotola e unite anche le mandorle amare ridotte in polvere.

Montate gli albumi con la forchetta fino ad avere una schiuma densa (non a neve), mescolateli con le mandorle e impastate in modo da avere un composto omogeneo. Formate delle palline grandi quanto delle noci, passatele nello zucchero semolato, mettetele su una teglia coperta di carta da forno e cuocete i dolcetti in forno a 150°C per 20 minuti circa. Fate raffreddare e servite.

Riproduzione riservata © 2022 - GB

ultimo aggiornamento: 11-03-2016