Campo Libero, il vino della legalità

Campo_libero_vinoIl trebbiano della legalità perchè prodotto sul terreno confiscato al clan Schiavone, il clan dei casalesi, la più potente cosca del casertano, una delle più organizzate e violente dell’intero panorama camorrista. E’ prodotto dalla Cooperativa sociale “Il Gabbiano” che si occupa dell'inserimento lavorativo di persone in stato di disagio, rivolgendosi in particolar modo a persone con difficoltà provenienti dal proprio vissuto nella tossicodipendenza, nelle carceri o nel disagio psicofisico.


Il vino, il cui slogan è “Sui terreni confiscati alla criminalità cresce un’uva simbolo di libertà", sarà presentato alla presenza di Luigi Ciotti, presidente nazionale di Libera, oggi 7 maggio ore 11,30 presso la bottega “I sapori della legalita’” in Via del Foro di Traiano- Roma.

  • shares
  • Mail